Chiesa di Santa Lucia

Chiesa di Santa Lucia

RUBRICA – AVERSA DELLE CENTO CHIESE

(a cura di Paolo Di Grazia)

La Chiesa di Santa Lucia di Aversa un tempo era situata fuori dalle mura cittadine ed era sotto la giurisdizione della vicina parrocchia di San Nicola. Le sue origini sono antiche, viene menzionata nel 1495 in occasione della visita di Ferrante d’Aragona, re di Napoli, alla città di Aversa.

La chiesa è nuovamente citata nel 1555 nella Santa Visita pastorale del vescovo Balduino de’ Balduinis e di nuovo in quella del vescovo Giorgio Manzolo del 1583. Anche il vescovo Pietro Ursino visitò Santa Lucia nel 1597, nel testo della sua Santa Visita si evidenzia che la chiesa era stata da poco ampliata e per un bel po’ fu anche amministrata dalla congrega della carità.

Oggi la chiesa fa parte di un istituto religioso, la costruzione si presenta a navata unica con un’arcata che ne delimitata il presbiterio e lo separa dall’aula. Ha entrambe le soffitte affrescate (sia quella della navata sia quella del presbiterio) anche non sono in buone condizioni di conservazione. Sulle pareti laterali della chiesa sono collocate delle belle tele; interessante quella che raffigura la Natività di Gesù.

Anche la Chiesa di Santa Lucia è caratterizzata da una cantoria posizionata sulla controfacciata. L’elemento distintivo dall’architettura esterna è certamente il campanile a vela. Si accede all’unico ingresso, su Via Santa Lucia, attraverso un ampia rampa di scale che collega il piano stradale alla chiesa.

© Foto e testo di Paolo Di Grazia
In copertina: Particolare del campanile a vela della chiesa di Santa Lucia ad Aversa – (se si condivide l’articolo indicare le fonti).

Centro Studi Normanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *